Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno

Una carta di credito firmata. È la caratteristica distintiva della carta co-branded: uno strumento di pagamento emesso da un soggetto autorizzato (banca, circuito, società terza) in cooperazione con aziende o organizzazioni partner dotate di un marchio consolidato e affermato in uno specifico settore. Per chi offre la carta, un efficace strumento per fidelizzare la clientela e per aumentare il numero di clienti; per l’utilizzatore, l’opportunità di beneficiare di una serie di vantaggi.
Ma quali sono i partner delle co-branded? I più vari. In termini di valore le carte più “forti” sono quelle legate a compagnie aeree. Quelle più diffuse, invece, sono legate a marchi della grande distribuzione. Ma le tipologie di co-branded sul mercato sono tantissime e possono essere “agganciate” a squadre di calcio o sport diversi, ordini professionali, aziende distributrici d’energia, case automobilistiche, agenzie turistiche, comuni e tanto altro ancora.
carta-cobrandPer ognuna di queste carte esiste un sistema premiante legato alla “natura” del marchio partner. Così, per esempio, pagando con la tessera legata alla compagnia aerea, si ottengono miglia per volare gratis; usando quella legata alla grande distribuzione, si guadagnano scontie si accumulano punti per ottenere premi; utilizzando quella legata alle case automobilistiche, si beneficia di tagliandi, accessori e riparazioni a prezzi vantaggiosi.
Ma come funziona una carta co-branded? Su questo strumento di pagamento c’è un’ampia personalizzazione. In molti casi si tratta di normali carte di credito rimborsate a saldo, cioè in un’unica soluzione il mese successivo a quello dell’acquisto, senza pagare alcun interesse. In altri casi, invece, si tratta di carte “miste”: che funzionano a saldo per una certa percentuale di spesa e ratealmente per la spesa residua. Spesso si tratta di carte flessibili, che permettono al titolare di variare ogni mese il modo in cui rimborsare gli acquisti, in base alle esigenze del momento e, in caso di rimborso rateale, anche di modificare l’importo della rata.
La co-branded, però, può essere anche una normale revolving, cioè una carta che prevede esclusivamente la modalità di rimborso rateale a fronte del pagamento di un tasso d’interesse. In questi casi, però, è bene essere sempre informati sul costo del servizio –Tan,Taeg/Isc –riportato nelle condizioni generali di contratto della carta.

Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno