sipayDoveva succedere prima o poi, visto che paypal domina il settore dei pagamenti tra privati da troppi anni.
Si chiama SiPay ed è un servizio di pagamento p2p completamente virtuale, realizzato da Cartasi per andare incontro alle crescenti richieste di sicurezza sugli acquisti online. Non è necessario avere una Cartasi, va bene qualsiasi carta di credito Visa o Mastercard o anche solo un conto corrente. L’iscrizione è gratuita e per fare un pagamento serve la mail del beneficiario (come per paypal); il servizio provvederà a notificare il pagamento o, nel caso quest’ultimo non sia iscritto, lo inviterà a farlo garantendo che la somma dell’acquirente è disponibile per essere versata sul suo conto corrente o carta ricaricabile.
Anche qui gli utenti non verificati potranno far transitare dall’account non più di 200 euro mensili.
I venditori saranno felici di sapere che la percentuale trattenuta da questo servizio si aggirerà intorno all’1%, molto inferiore a paypal che da bravo monopolista non doveva adattare la propria offerta a quella della concorrenza; per questo motivo ci sembra molto positiva l’entrata di un nuovo operatore sulla scena del pagamento peer to peer.