Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno

Il CRIF (Centrale Rischi Finanziari) è una società del tutto indipendente, costituita al 90% da investitori privati e il rimanente dalle banche; si occupa della gestione dei database relativi alla storia creditizia dei soggetti che si rivolgono agli istituiti finanziari. Non fanno solo questo, ma in questa sede ci interessa questo particolare aspetto (peraltro il più rilevante) della loro attività. Non è l’unico soggetto privato che opera in questo settore (ad esempio segnaliamo SIA ed Experian) ma di sicuro il più attivo in Italia.

Come agisce? Di fatto quando sottoscriviamo un finanziamento firmiamo anche il trattamento dei dati personali che consente alle banche di passare tutti i nostri dati a questi soggetti; veniamo quindi inseriti in un elenco, un database organizzato in cui viene lasciata traccia di ogni rata pagata o non pagata alla banca. A questo punto potrebbero verificarsi varie ipotesi:

  • se non abbiamo mai avuto ritardi di pagamento e abbiamo un saldo positivo, alla successiva richiesta di finanziamento non si presenteranno intoppi;
  • se la nostra storia presenta un saldo zero, ovvero non avendo mai richiesto un finanziamento non abbiamo nessun tipo di giudizio positivo o negativo, l’istituto finanziario possa rifiutare l’erogazione del prestito il che potrebbe apparire un po’ surreale visto che prima o poi tutti devono iniziare con la prima richiesta.
  • infine se nel database risulta qualche ritardo o rata non pagata (i livelli di gravità sono ovviamente diversi) il soggetto molto probabilmente vedrà rifiutarsi l’erogazione del finanziamento.

Oltre al CRIF che come abbiamo detto è un soggetto privato, esiste anche la Centrale Rischi della Banca d’Italia. Il lavoro che svolge è simile, salvo per alcuni dettagli:

  • al CRIF sono un pochettino più severi: è facilissimo ottenere una segnalazione in quanto basta un ritardo nel pagamento della rata per avere un elemento negativo nel proprio “curriculum” creditizio. Invece la Centrale Rischi di Banca d’Italia registra solo i soggetti che vengono effettivamente protestati.
  • essendo il CRIF una società privata, non è prevista una “obbligarietà” delle informazioni, a differenza della Banca d’Italia; nonostante questo il database è molto ben aggiornato ed affidabile
  • il CRIF ha dei limiti: può mantenere le informazioni personali sui cattivi pagatori per un massimo di tre anni, inoltre può limitarsi ai finanziamenti che rientrano nei trentunomila euro.

cancellazione-crifChiariamo subito che la cancellazione del proprio nominativo dalla Centrale Rischi non comporta alcun costo, dunque tutti i soggetti che promettono dietro compenso la cancellazione dal CRIF non fanno altro che presentare la domanda di cancellazione al posto vostro; siccome si tratta di riempire un modulo e mandare una raccomandata, a meno che il vostro tempo non sia realmente molto molto prezioso il consiglio è quello di fare da soli.

Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno

Bisogna comprendere che per la cancellazione entra in gioco esclusivamente il fattore tempo; si può richiedere anticipatamente la cancellazione dei propri dati personali ma esclusivamente per i dati positivi. Si capisce facilmente che cancellare questi dati prematuramente è pura paranoia, oltre a non servire a nulla non può che nuocere (per il discorso che facevamo prima: ottenere un finanziamento quando si viene considerati di “primo pelo” in materia creditizia è più difficile).

La cancellazione è possibile dunque in seguito a determinate scadenze, in relazione alla gravità della motivazione che ha portato alla segnalazione negativa secondo il seguente schema:

  • passato 1 anno dal pagamento della rata, se il ritardo nella restituzione è stata non più di due rate (ovviamente non devono essersi verificait ulteriori ritardi);
  • passati 2 anni dal pagamento della rata, se il ritardo nella restituzione è stata non più di due rate oppure si è prolungato per oltre due mesi (ovviamente non devono essersi verificati ulteriori ritardi).

Inoltre è sempre possibile chiaramente richiedere, in qualsiasi momento, la rimozione di dati inesatti o falsi. In questo caso bisogna compilare e spedire questo modulo al CRIF: Modulo di Rettifica Dati

Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno