Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno

Se sei una casalingha alla ricerca di un prestito la cosa più importante che devi sapere è che se hai pessima storia di credito (segnalazione in centrale rischi, o la CRIF) allora difficilmente sarai in grado di ottenere un prestito personale.

Ma nel caso in cui tu abbia pagato tutti i finanziamenti precedenti in tempo e senza creare alcuna difficoltà, allora potresti optare per i canali bancari tradizionali. Qui devi fornire i documenti relativi che vengono chiesti dai funzionari bancari per la concessione del prestito. Dopo aver fornito questi documenti, allora questi saranno verificati dal rappresentante della banca e questo potrebbe richiedere alcuni giorni. Quando la banca è soddisfatta della documentazione fornita allora sarà approvato il prestito e l’importo sarà accreditato sul tuo conto.

casalinga

In realtà il prestito per casalinghe rientra tra i tipi di finanziamento senza busta paga perché per definizione una casalinga non ha reddito suo; è un grande paradosso che un lavoro in casa (accudire bambini e anziani, cucinare, assicurare il benessere dell’intera famiglia) al momento non sia riconosciuto come tale eppure è cosi. I casi in cui il marito può fare da garante non sono rari e rappresentano la soluzione più veloce; un soggetto lavoratore che non abbia sulle spalle altri debiti può far da garante alla propria moglie e vincolarsi circa la restituzione della somma alla banca.

Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno

Per piccole cifre (magari giusto per acquistare mobili o arredamento) un prestito personale può essere concesso (sempre salvo firma di un garante) a casalinghe che in qualche modo dimostrano di avere un reddito da lavoretti in casa (lavori di sartoria o pulizie) dimostrabili con entrate sul conto corrente. Se invece l’esigenza è quella di arrivare alla fine del mese in modo abbastanza regolare una carta di credito revolving può essere una buona idea, solitamente non richiede un iter molto lungo ma attenzione gli interessi non sono affatto bassi.

E se l’intenzione della nostra casalinga è quello di aprire una attività (una stireria o un locale di ristorazione veloce)? In questo caso esistono dei fondi dedicati alle donne che intendono mettersi in gioco con un’attività commerciale, chi vuole approfondire può visitare la pagina del finanziamento per l’Imprenditoria femminile.

L’inizio di un’attività imprenditoriale può rappresentare una sorta di “rinascita” non solo economica per una casalinga/mamma che con figli ormai grandi può realizzare un sogno di autonomia finanziaria; qualsiasi attività economica richiede però un minimo di investimento, i fondi all’imprenditoria femminile fanno proprio questo; il concetto di fondo è che il finanziamento agevolato dovrebbe sopperire ad uno svantaggio dovuto all’impegno familiare, sostenendo sia la famiglia che il tessuto economico italiano.

Per molte casalinghe, la decisione di sottoscrivere un finanziamento e scegliere quale soluzione andrà bene è già causa di forte stress. Cominciare allora a prendere in considerazione, oltre ai rischi finanziari insiti nel prodotto, anche quelli che la nostra famiglia si sta assumendo, sembra davvero troppo.
Ma siccome stiamo parlando di un’operazione finanziaria strategica per la nostra famiglia che potrebbe servire in occasione di eventi particolarmente drammatici, prendere coscienza di tutto ciò e affrontarlo con razionalità, ci permetterà di procedere con maggiore tranquillità e vivere più sereni.

Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno