Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno

L’Italia è ormai un paese multietnico e multiculturale, la sua posizione nel mediterraneo e in Europa la rendono facilmente raggiungibile da persone provenienti da paesi economicamente pià svantaggiati che con il loro lavoro e la loro creatività cercano di cogliere occasioni di riscatto sociale ed economico nel nostro paese.

Uno straniero che cerca un Prestito in Italia deve considerare che tre sono le condizioni necessarie per ottenerlo:

  • la cittadinanza italiano o un permesso di soggiorno regolare;
  • possedere un reddito dimostabile (non in nero)
  • per i cittadini extracomunitari, contratto di lavoro a tempo indeterminato da almeno 6 mesi

La quantità di stranieri ed extracomunitari che richiedono finanziamenti di vario genere è in aumento, soprattutto tra i rumeni (che sono la maggioranza) ma anche albanesi, marocchini, tunisini. Nonostante ci sia anche un alto numero di cinesi in Italia, questi si rivolgono meno al mercato creditizio perché probabilmente hanno dei canali differenti per finanziare attività commerciali di vario genere.

prestiti-per-stranieriGli Istituti Finanziari si sono dunque organizzate da tempo per offrire a queste persone un accesso al mercato creditizio, pur tutelandosi da possibili perdite dovute al fatto che alcuni soggetti non particolarmente legati al nostro paese potrebbero far ritorno in patria senza onorare il debito e senza poter essere perseguibili a causa della permanenza in paese estero. Per questo motivo di solito le condizioni sono un po’ piu restrittive rispetto ad un cittadino italiano che difficilmente deciderà una fuga all’estero solo per non rimborsare un prestito personale!

I rumeni rappresentano una fetta importante di clientela delle banche, perché hanno una notevole iniziativa economica soprattutto nel settore edile. Molti riescono ad ottenere un finanziamento per avviare piccole imprese edili che si occupano di ristrutturazioni e costruzioni di immobili. Il modo migliore per chi comincia da zero è farsi assumere da una ditta italiana e aspettare un po’ di tempo, sia per imparare il mestiere, la lingua e le leggi italiane in materia di edilizia ma anche per presentare una busta paga ineccepibile ad una banca che un domani dovrà decidere sulla erogazione di un finanziamento per costituzione di una nuova attività economica.

Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno

Il prestito richiesto può riguardare la soluzione di una situazione di disagio economico improvviso (spese urgenti o improvvise, spese mediche, ecc) ma spesso e volentieri possono essere un aiuto per iniziare un’attività economica in Italia. In questo caso l’entità del prestito potrebbe essere più sostanziosa e proprio per questo i controlli bancari potrebbero essere molto più stringenti. Il richiedente deve dimostrare una chiara propensione al tipo di business che intende mettere in piedi e avere le spalle coperte in caso di fallimento (beni di famiglia, garanti, ecc).

I tipi di prestito per stranieri richiedibili  al momento sono:

  • cessione del quinto: il 20% dello stipendio viene prelevato direttamente dalla busta paga del beneficiario; la banca predilige questo tipo di finanziamento perché viene gestito dal datore di lavoro e non dal diretto interessato che potrebbe pagare in ritardo o dimenticarsi del bollettino mensile;
  • prestito delega: nel caso in cui il quinto dello stipendio è già impegnato in un altro finanziamento questa soluzione serve a utilizzare un altro quinto (arrivando dunque al 50% dello stipendio totale)
  • prestito personale: è il tipo di prestito più popolare, in quanto non richiede tante spiegazioni sulla destinazione del denaro preso in prestito ma è subito disponibile. E’ richiesta una garanzia o comunque un reddito dimostrabile di una certa entità
  • finanziamento per studenti stranieri: spesso si traducono in borse di studio riservate a studenti particolarmente meritevoli provenienti da aree disagiate del mondo. Queste persone rappresentano un vero e proprio investimento per il futuro dell’Italia, rappresentando una sorta di “fuga di cervelli” al contrario ovvero in entrata!

Un rumeno o un marocchino che intendono richiedere un prestito personale per questioni più stringenti come per esempio arrivare a fine mese o pagare le bollette possono anche richiedere l’emissione di una carta revolving la quale di solito non richiede eccessivi controlli finanziari sul richiedente, ma purtroppo hanno degli interessi abbastanza alti. La spesa è giustificata dalla flessibiltà dello strumento, che permette mese dopo mese di ottenere quei soldi che servono senza recarsi sempre in banca. La soluzione è già in tasca nella forma di carta di credito!

 

Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno