Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno

Solitamente le banche e le finanziarie erogano prestiti personali o al consumo soltanto a chi può dimostrare un reddito da lavoro tramite presentazione delle ultime buste paga percepite. In un paese come il nostro dove, purtroppo, molte attività lavorative si svolgono in modo sommerso, quindi senza documenti ufficiali che ne attestino l’esistenza e l’entità come la busta paga appunto, le somme vengono erogate ai soggetti privati con molta difficoltà da parte delle banche. Nel caso dei non occupati senza lavoro la situazione si complica ulteriormente, vista l’evidente difficoltà per i richiedenti di far fronte mensilmente alle rate; in ogni caso i prestiti ai disoccupati non sono impossibili, come vedremo fra poco.
Ottenere un prestito senza busta paga è alla portata quasi di tutti, basta conoscere le esigenze degli istituti finanziari e regolarsi di conseguenza, scopriamo alcuni sistemi utili.

1) La prima soluzione, la più semplice e la più apprezzata dalle banche che in questo modo concedono senza indugio un prestito senza la busta paga, è quella di trovare un parente o un amico che si faccia garante con il suo stipendio, pensione o reddito di altro tipo. Il garante si fa carico della responsabilità di pagare le rate al posto del beneficiario del finanziamento nel caso che questo non possa o non voglia pagare. Ai fini della restituzione dell’importo, per l’istituto di credito è indifferente chi sarà a restituirlo, perciò lasciano ampia libertà ai soggetti di proporre garanti disposti, per affetto, a coprire di fatto il debito con la propria busta paga o i propri redditi.

2) Se siete proprietari di un immobile le possibilità di ottenere un prestito senza busta paga si moltiplicano, in particolare se all’interno c’è un inquilino che paga regolarmente l’affitto (ovviamente con contratto regolare); in questo caso basterà presentare i documenti che attestano la proprietà e le ricevute degli ultimi affitti percepiti, in modo da garantire la restituzione del prestito con essi. In questo modo la proprietà dell’immobile non rischia nulla, cioè la banca non può rivalersi sulla vostra casa nel caso che non possiate pagare le rate del prestito; cosa che invece accadrebbe nel prossimo esempio che stiamo per affrontare.

http://richiesta-prestito.net/wp-content/uploads/2010/02/finanziamenti.jpg3) Al posto della garanzia offerta dal vostro stipendio, molte banche concedono prestiti personali dietro sottoscrizione di un’ipoteca sulla casa; questa è la soluzione meno comoda per le banche, che in ogni caso cercheranno di capire la vostra capacità di restituire l’importo senza dover ricorrere all’esproprio della casa che rappresenta comunque un costo enorme in termini di tempo e sforzi. Immaginate infatti una abitazione che costituisce l’unica residenza di una famiglia con bambini e anziani: prima di riuscire ad ottenere uno sfratto per rivendere la casa all’asta e rifarsi dell’importo del prestito erogato la banca impiegherebbe anni senza contare la dubbia moralità di tale operazione.

Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno

4) Se possedete beni mobiliari facilmente vendibili, come obbligazioni o buoni del tesoro, la banca concede prestiti senza riserve anche in assenza di documenti che attestano lo stipendio percepito dal richiedente; i titoli finanziari facilmente vendibili sono infatti considerati denaro contante che di fatto costituisce un’ottima garanzia per le banche quindi non dovreste avere problemi di nessun tipo!

5) L’ultimo consiglio per ottenere un prestito senza busta paga è rivolto ai clienti di lunga data di una particolare Banca; se il rapporto col direttore è cordiale e soprattutto l’importo che dovete richiedere in prestito non è troppo elevato, forse egli può concedervi il finanziamento che vi serve senza necessitare di particolari garanzie. Chiaramente si tratta di un trattamento riservato ai clienti abituali che godono di una fiducia sia personale, sia commisurata ai precedenti versamenti che la banca vi può aver visto effettuare nel corso degli anni; in questo caso però il direttore potrebbe chiedervi il motivo del prestito, cioè cosa volete farne dei soldi, in questo caso è sempre meglio evitare di far capire all’istituto, per quanto amico, che siete in difficoltà e limitarvi ad esporre un progetto di crescita umana o professionale che necessita di un piccolo investimento!
Ora la parola a voi, chi è già riuscito ad ottenere un prestito senza busta paga ci potrebbe raccontare la sua esperienza, chi non ci è riuscito può invece raccontarci cosa NON fare, chi è in cerca proprio adesso di un finanziamento può interagire con gli utenti più esperti e fare domande per chiarirsi le idee! Avanti non siate timidi e scrivete qui sotto le vostre esperienze e richieste sull’argomento.

Richiedi un preventivo SUBITO senza impegno